In offerta!

Aloe Arborescens – Ricetta di Padre Romano Zago con miele 500ml

32,00 30,00

ALOE ARBORESCENS CLASSICO è un preparato fresco e biologico di Aloe arborescens, miele e distillato di grano biologici, secondo l’antica Ricetta brasiliana del Frate, o ricetta di Padre Romano Zago, in PET.

Descrizione

Aloe Arborescens 500ml. Ricetta di Padre Romano Zago in bottiglia PET da 500ml.

L’Aloe Arborescens Miller VonDerWeid è garantita 100% italiana e da Agricoltura biologica in ogni fase di produzione, dalla coltivazione, alla trasformazione finale. Viene coltivata in Sicilia a cielo aperto senza l’uso di serre e grazie al clima ideale e al suolo incontaminato il risultato è una pianta di qualità eccelsa.

Piantagione_Aloe

Quando si parla di Aloe Arborescens ci si riferisce alla specie di Aloe nota soprattutto per la famosa ricetta di Padre Zago. La notorietà di questa ricetta si deve sicuramente alla incredibile ricchezza degli elementi che costituiscono questa pianta e alle sue molteplici possibilità terapeutiche per l’organismo umano ed animale in genere.

La ricetta della medicina tradizionale brasiliana (miele, aloe, distillato) nota come “ricetta di Padre Zago” prodotta dall’azienda triestina Vonderweid si differenzia dalla maggior parte degli altri prodotti sul mercato grazie alla materia prima utilizzata cioè ALOE ARBORESCENS a FOGLIA INTERA, l’ASSENZA DI CONSERVANTI e la CERTIFICAZIONE BIOLOGICA.

La scelta di prediligere l’Aloe Arborescens riguarda la concentrazione di principi attivi tre volte maggiore rispetto alla “cugina” Aloe Vera; la scelta di usare la ” foglia intera”, cioè completa, è data dal fatto che nella parte periciclica, cioè quella sottostante alla “buccia” verde, è contenuta una linfa giallastra in cui si trovano i principi attivi di maggior rilevanza.

La scelta del biologico è per poter dare un valore aggiunto ed una ulteriore garanzia di qualità al consumatore. Anche il miele utilizzato nel preparato è biologico e di ottima qualità.

L’antica ricetta brasiliana diffusa da Padre Romano Zago contiene circa il 60% di miele e il 40% di aloe, con una piccola quantità di distillato: miele e grappa fungono da conservanti naturali e da veicolanti per diversi principi attivi che non sarebbero altrimenti assimilabili.

Azioni dell’Aloe Arborescens comprovate da vari studi:

  • antinfiammatoria e antidolorifica
  • antiossidante/antinvecchiamento
  • antibatterica, antimicotica, antivirale
  • immunomodulante/immunostimolante
  • ipoglicemizzante
  • detossificante del sangue
  • possibile attività antitumorale
  • regolarizzazione della pressione parziale di anidride carbonica nel sangue
  • regolarizzazione dei valori del Glucosio ematico
  • diminuzione dei Trigliceridi
  • regolarizzazione del Colesterolo totale con aumento del rapporto HDL/LDL
  • normalizzazione della Bilirubina
  • normalizzazione dell’acido urico
  • regolarizzazione dei rapporti Sodio/Potassio e Calcio/Magnesio
  • aumento dell’Emoglobina
  • protezione gastro-enterica, epatica, pancreatica e renale
  • attivazione delle difese immunitarie per infezioni acute
  • riequilibrio linfocitario in malattie infettive croniche (epatite C, HIV / AIDS)
  • protezione anti-ossidativa del DNA dagli effetti delle radiazioni ionizzanti

 

 

Composizione

Puro succo di foglia fresca di Aloe Arborescens da coltivazione biologica a cielo aperto in Sicilia (a Tamerice in provincia di Trapani), trasformato artigianalmente in Italia da VonDerWeid. Non contiene allergeni né OGM.

Contenuti medi dell’Aloe:

  • Carboidrati solubili totali 15,4% del peso secco (0,62% del peso umido)
  • Acemannano 6,35% del peso secco (0,21% del peso umido)
  • Antrachinoni totali 13,9% del peso secco (0,91% del peso umido)

Tenore degli ingredienti vegetali per dose giornaliera:

  • in 7,5g Aloe 3.0 g
  • in 15 g Aloe 6,0 g

Istruzioni per l'uso

Si consiglia di iniziare con l’assunzione di 1 cucchiaino da caffè (5 ml) tre volte al giorno prima dei pasti per i primi due o tre giorni, poi un cucchiaio da minestra (10 ml circa) tre volte al giorno, preferibilmente una mezz’ora-venti minuti prima di assumere altri alimenti. La  somministrazione viene protratta per una ventina di giorni fino alla fine della confezione da 500 ml; dopo una pausa di una settimana, si può riprendere l’assunzione.

Una volta aperto conservare la bottiglia in frigorifero

Precauzioni: Si sconsiglia l’uso del prodotto in gravidanza, durante l’allattamento e nell’infanzia.

Certificazioni e notifiche

Logo VeganLogo Gluten Free

 

 

 

Certificazione biologica. E’ un prodotto Vegano e Gluten Free. Non contiene glutine, conservanti, coloranti o additivi sintetici e zuccheri aggiunti. Realizzato senza organismi geneticamente modificati.

L’azienda VonDerWeid produce la linea dell’Aloe secondo rigorosi dettami di qualità, con uno sguardo costante al progresso e all’innovazione delle tecniche produttive e di conservazione, prediligendo trattamenti che preservino il prodotto e ne mantengano pressoché inalterate le proprietà. La coltivazione a cielo aperto di circa 10.000 piante di Aloe arborescens, con una capacità produttiva di circa 40 quintali di foglie fresche al mese si trova nella splendida Sicilia, a Valderice (Trapani), a pochi metri dal mare, in condizioni climatiche ideali e in un ambiente incontaminato.

La stabilizzazione a freddo (HPP) VonDerWeid è l’unica azienda produttrice di Aloe che impiega la stabilizzazione ad alta pressione per la conservazione dei suoi prodotti in bottiglie PET. La bottiglia viene inserita in un cilindro riempito d’acqua che viene compresso ad alta pressione in modo da azzerare la carica batterica del contenuto. Il risultato è analogo a quello della pastorizzazione, ma con l’importante differenza che questa avviene a caldo, mentre la stabilizzazione ad alta pressione avviene a freddo, e questo consente di mantenere le caratteristiche del prodotto intatte fino all’apertura della confezione, senza alcun uso di conservanti o additivi chimici.

Approfondimenti

Negli ultimi anni si è indagato molto sulle proprietà di questa pianta, fino a identificare alcuni benefici tangibili. Innanzitutto va specificato che la Ricetta di Padre Zago è una formulazione per uso interno che, oltre a portare alla ribalta del grande pubblico l’utilizzo di questa pianta ancora poco conosciuta all’epoca (inizio degli anni novanta), è stata la prima ad utilizzare la foglia intera invece del solo Gel.

Questo importante cambiamento ha permesso di apprezzare le proprietà della componente antrachinonica della foglia, fino ad allora utilizzata solo per le sue caratteristiche organolettiche di amaricante, oltre a quelle del più noto gel. Ci sono all’interno di questa ricetta, due parti della foglia di Aloe Arborescens che hanno contenuti e funzioni diverse e complementari: il Gel interno che ha proprietà antinfiammatorie e antiossidanti e previene pertanto l’invecchiamento (caratteristica dovuta all’alta concentrazione di sali minerali, vitamine C, E, B2, B6 e cisteina, capaci di contrastare l’attività dei radicali liberi), ed è anche un valido alleato per la protezione e il rafforzamento dell’apparato digerente. Grazie alle proprietà sopra menzionate è infatti in grado di contrastare i più comuni disturbi gastrointestinali, dal bruciore di stomaco ai dolori addominali. In particolare è stata studiata la sua efficacia nel combattere alcuni tipi di ulcera gastrica, ma anche nel migliorare la funzionalità intestinale.

La componente antrachinonica che si trova nella parte interna della buccia ha funzioni depuranti, antibatteriche e antivirali e aiuta ad abbassare il livello di glicemia nel sangue. Fra i suoi componenti troviamo inoltre l’Aloe Emodina che è stata al centro di numerosi studi fatti sulle possibili attività antitumorali di questa pianta.

PRINCIPALI COSTITUENTI DELL’ALOE ARBORESCENS

ZUCCHERI

Nell’Aloe Arborescens si ritrovano maggiormente zuccheri monosaccaridi e polisaccaridi, tra cui emerge l’Acemannano o Aloe-mannano. Si tratta di una molecola di mucopolisaccaride, costituito da una catena di molecole, Mannosio e Glucosio, dove la sequenza di mannosio è dominante rispetto al glucosio. La struttura biochimica della molecola di Acemannano gli permette di essere assorbita con estrema facilità dai villi intestinali. Dalle stazioni linfonodali lì presenti partono informazioni per emettere cascate replicative di Linfociti-T e cellule Gamma-delta, con successive informazioni al sistema immunitario.

Le popolazioni richiamate sono:

  • Linfociti-T con azione citototossica diretta
  • L-Killer con azione cellulo mediata anticorpo-dipendente (Ac-dipendenti)
  • Monociti e Macrofagi con azione citotossica non diretta.

La presenza di molecole di Acemannano ad elevato peso molecolare giustifica la maggiore attività di immunostimolatore dell’Aloe Arborescens, in quanto le molecole più grosse sono quelle che esplicano più azione antigenica e conseguente attivazione della linea cellulo-mediata e umorale.

Vi sono studi in corso per rendere nota l’azione antivirale dell’Acemannano, a questo scopo somministrato a soggetti affetti da HIV e sotto terapia di AZT. Questi studi portano a definire l’Acemannano nell’ Index Merck, come sostanza non sintetica immunomodulante ad azione antivirale.

Alcuni studi, sempre condotti dai laboratori di New York, hanno dimostrato interessanti applicazioni dell’Acemannano in patologie come angina, diabete, colesterolo alto, malattie cardiache e aterosclerosi.

ANTRACHINONI

L’Aloe Arborescens contiene 12 antrachinoni che rappresentano composti fenolici, i quali generano azione lassativa e favoriscono l’assorbimento delle sostanze nel tratto intestinale e hanno azione antimicrobica.

  • ALOINA capacità antimicrobica
  • ISOBARBALOINA analgesico, antibiotico
  • ANTRANOLO
  • ANTRACENE
  • ACIDO ALOETICO antibiotico
  • EMODINA battericida, lassativa
  • ACIDO CINNAMICO germicida, fungicida
  • ESTERE dell’ ACIDO CINNAMICO analgesico, anestetico
  • OLIO ETEROLO tranquillante
  • ACIDO CRESOFANICO fungicida per la pelle
  • RESISTANOLO

Il ruolo antimicrobico e antivirale è svolto da un composto glicoproteico contenuto sotto la scorza dell’aloe, l’Alocitin-A o semplicemente Aloina-A. L’azione è di fondamentale importanza, induce il sistema immunitario ad un’elevata capacità replicativa dei Linfociti-T, citotossici, e anche sui Natural Killer; in particolare l’Aloina-A informa l’organismo di inviare il messaggio neuronale per la produzione di alcune sottopopolazioni anticorpali: IL-2, IL-3, e IFN-gamma.

Negli ultimi anni alcuni laboratori di ricerca naturale a fondo nutrizionale come la Food and Drug research di New York, hanno condotto esperimenti su alcuni topi portatori di ascite neoplastica, sottoponendoli a delle somministrazioni per intraperitoneo di pura Aloina-A estratta da Aloe Arborescens. Dopo sei mesi di controllo, le elevate dosi di Alocitin-A non solo non hanno dimostrato alcuna tossicità, ma al contrario si è ottenuta una regressione della materia neoplastica, ottenuta da un elevato ritrovamento di corpuscoli anticorpali speciali, come le cellule Natural-Killer (questi studi ancora in corso).

Un’ulteriore attività benefica si è riscontrata su soggetti affetti da artrite. In questo caso non si è riscontrata risoluzione della malattia, ma forte riduzione dell’edema. E’ chiara l’azione antinfiammatoria della porzione di Aloina-A della pianta.

AMINOACIDI

L’Aloe Arborescens contiene 20 Aminoacidi essenziali. Alcuni di questi sono presenti in quantità notevolmente superiore rispetto a quella osservata nell’Aloe Vera.

  • Triptofano (ppm) 30,00 57,60
  • Fenilalanina (ppm) 14,00 17,33
  • Serina (ppm) 20,00 20,69
  • Istidina (ppm) 14,00 21,37

ENZIMI

Gli enzimi sono presenti in massa, in dosaggio quadruplicato rispetto all’Aloe Vera

  • FOSFATASI stimola il sistema immunitario, con azione analgesica
  • AMILASI stimola il sistema immunitario, con azione analgesica
  • BRADICHINASI antinfiammatorio, analgesico, stimolatore del sistema immunitario
  • CATALASI previene l’accumulo di acqua nel corpo
  • CELLULASI interviene nella digestione della cellulosa
  • CREATINA enzima a carattere muscolare
  • FOSFOCHINASI precursore del metabolismo dei muscoli
  • LIPASI migliora la prestazione degli epatociti
  • NUCLEOTIDASI aiuta la digestione
  • FOSFATASI ALCALINA aiuta la digestione
  • PROTEOLITIASI idrolizza le proteine
  • ACIDI GRASSI acidi con proprietà antifungine e antinfettive per la presenza dell’acido caprilico, acidi insaturi essenziali per la salute dell’organismo

MINERALI

L’Aloe Arborescens contiene molti minerali tra cui:

  • CALCIO fattore essenziale per il metabolismo osseo, per le funzioni del muscolo cardiaco e dei muscoli in genere; catalizzatore per il metabolismo tiroideo
  • MAGNESIO essenziale per tutti i processi biochimici, interviene nelle funzioni di difesa nei confronti dei radicali liberi e presenzia la sintesi degli acidi nucleici (DNA e RNA) e delle proteine
  • SODIO fondamentale per il mantenimento delle funzioni enzimatiche, per il sistema nervoso e le funzioni cardiache
  • POTASSIO indispensabile per il normale accrescimento, per la funzionalità muscolare e per mantenere il PH dei liquidi corporei. Necessaria la sua presenza all’interno dei globuli rossi per il trasporto dell’anidride carbonica fino ai polmoni
  • CROMO fa parte dei minerali traccia, regola i livelli di zucchero nel sangue favorendo la produzione di insulina.
  • FERRO importante per le sue funzioni antianemiche e per aumentare i livelli energetici nell’organismo
  • MANGANESE fondamentale per lo sviluppo delle ossa, per la sintesi della tiroxina e per le funzioni riproduttive. Partecipa al metabolismo degli zuccheri ed è indispensabile per le funzioni cerebrali.
  • ZINCO minerale traccia che partecipa a oltre 200 attività enzimatiche. Indispensabile nella regolazione delle informazioni genetiche, mantiene la funzionalità delle membrane cellulare, ha proprietà antiossidanti.

VITAMINE IDROSOLUBILI

  • VIT.B1 o tiamina interviene nel metabolismo energetico cellulare, nei processi di crescita dei tessuti corporei e nella funzionalità del sistema nervoso
  • VIT.B2 o riboflavina partecipa ai processi di respirazione cellulare e di rifornimento energetico dell’organismo
  • VIT.B3 o niacina regola il metabolismo energetico
  • VIT.B6 o piridossina interviene in tutti i processi di utilizzazione degli aminoacidi, nelle funzioni del sistema nervoso, al mantenimento della funzionalità della pelle
  • VIT.C o acido ascorbico spiccata attività antiossidante e anti-radicali liberi, partecipa alla crescita dei tessuti, alla guarigione di ferite, al buon mantenimento delle mucose, alla formazione di ossa e denti
  • ACIDO FOLICO funzione antianemica; correlata con i processi di sintesi del DNA

COLINA non è propriamente una vitamina ma ha importanti ruoli specifici di mobilizzazione e trasporto dei lipidi corporei e partecipa nella trasmissione degli impulsi nervosi come ingrediente essenziale dell’Acetilcolina

VITAMINE LIPOSOLUBILI

  • VIT.A o retinolo contribuisce alla stabilità delle membrane cellulari, al buon funzionamento della vista, della pelle; è antiossidante
  • VIT.E o tocoferolo potente antiossidante, antinfiammatoria, con funzione antinfettiva
  • ACIDO ACETILSALICILICO Ha funzioni antisettiche,antidolorifiche, antinfiammatorie, protettive del sistema vascolare.

 

 

Controindicazioni

Come abbiamo visto l’Aloe Arborescens è ricca di proprietà fitoterapiche, tuttavia non mancano alcune controindicazioni. È normale che come tutte le piante possa avere degli effetti collaterali, ne segnaliamo alcuni degni di nota. Prima di tutto va ricordato che non esistono studi in relazione all’eventuale pericolosità dell’Aloe in gravidanza, quindi meglio non assumerne il succo. Lo stesso dicasi in caso di allattamento al seno, poiché il succo di Aloe può rendere amaro il latte materno. A causa della presenza di antrachinoni, l’Aloe può avere effetti lassativi, a volte indesiderati.

Proprio per via delle sue virtù depurative, può essere responsabile anche di fastidiosi crampi intestinali, è quindi bene attenersi alle dosi raccomandate. Oltre a quanto già detto è bene ricordare anche la possibilità (molto remota) che l’Aloe in succo interagisca con alcuni farmaci. Prima di assumere dei farmaci è quindi bene chiedere consiglio al proprio medico e sincerarsi della loro pacifica coesistenza con l’Aloe Arborescens.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Aloe Arborescens – Ricetta di Padre Romano Zago con miele 500ml”